Mostra permanente dei presepi

Tale mostra si compone di pregevoli esempi di presepi regionali italiani, nonché di alcune riproduzioni di presepi di altre nazioni. Negli anni si è andata sempre più arricchendo, e costituisce oggi una delle più ricche e pregevoli collezioni italiane. Nell’atrio in sei vetrine si trovano alcuni presepi regionali. La mostra si compone di nove sale nelle quali si trovano rispettivamente: – nella prima sala un presepio con episodi della vita di Gesù, donato da Alfredo Marzano; – nella seconda sala un presepe romano del Primo Ottocento; – nella terza sala si trovano collocati la Notte di Greccio, un presepe abruzzese e uno pugliese di Alberobello; – nella quarta sala un presepio raffigurante un paesaggio siciliano con i ruderi del tempio greco, il Golfo di Taormina ed un altro tipico della produzione calabrese; – nella quinta sala una vigilia di Natale in una famiglia dell’Ottocento e un mirabile presepio con effetti di luce; – nella sesta sala un presepio veneziano del secolo XVIII; – nella settima sala sono presenti esempi di presepi di varie nazioni tra cui l’Argentina, il Perù, il Portogallo, la Danimarca e l’Andalusia; – nella sala ottava il presepio esquimese, quello vietnamita ed infine una riproduzione di quello giapponese; – nella nona sala un presepe palestinese. Si aggiungono ai citati altri centinaia di piccoli presepi che arricchiscono di fascino questa mostra, certamente unica nel suo genere.